Carbon footprint: rendi la produzione della tua azienda più sostenibile

Carbon footprint:
rendi la produzione della tua azienda più sostenibile

Iscriviti alla newsletter

Oggi sempre più aziende hanno la necessità di tenere sotto controllo i propri consumi energetici, non solo per ottenere un risparmio economico, ma sempre più frequentemente per rispondere a degli standard stringenti di sostenibilità ambientale ed economica.

Cos’è la carbon footprint?

È un indicatore ambientale che quantifica l’impatto di un’Azienda in termini di gas effetto serra (GHG – GreenHouse Gases) emessi direttamente o indirettamente dalla stessa, per poter procedere poi con azioni di riduzione e di compensazione di tali emissioni “climalteranti”.

Grazie alla carbon footprint, l’azienda può identificare le attività, le sorgenti massive e l’intensità delle emissioni di gas serra per capire se e dove intervenire per ridurre le emissioni di CO2,  partecipando così attivamente al cambiamento necessario per l’ambiente.

La Carbon footprint può essere misurata sia per l’intera organizzazione che per singolo prodotto ed Energy Team propone due servizi ad-hoc.

A quali tipologie di gas fa riferimento?

A tutti i gas clima-alteranti previsti dal Protocollo di Kyoto: anidride carbonica, metano, ossido nitroso, il gruppo degli idrofluorocarburi, dei perfluorocarburi e l’esafluoruro di zolfo.

A quali tipologie di organizzazioni può essere applicata?

A tutti i tipi di organizzazioni, manifatturiere, di servizi o di trasporto, Pubblica Amministrazione.

Quali sono le normative e gli standard internazionali di riferimento?

  • LCA (Environmental Life Cycle Assessment, ISO 14040 e 14044)
  • Norme UNI EN ISO 14064 e 14067
  • PAS 2050
  • GHG Protocol

Per un’azienda la consapevolezza della propria «impronta di carbonio» è fondamentale per iniziare un processo di miglioramento mirato a una riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra e ottenere:

RISPARMI ENERGETICI

IMMAGINE GREEN VERSO FORNITORI E CLIENTI

La misurazione della carbon footprint di un prodotto o di un processo richiede in particolare l’individuazione e la quantificazione dei consumi di materie prime e di energia nelle fasi selezionate del ciclo di vita dello stesso.
È il passo iniziale per avviare il processo di transizione energetica che parte dal monitoraggio e dalla gestione delle risorse per arrivare ad un’azienda più sostenibile, con un impatto inferiore nel contesto in cui è inserita.